Home Page
Consultazione
Ricerca per categorie
Ricerca opere
Ricerca produzioni
Ricerca allestimenti
Compagnia virtuale
Servizio
Informazioni e FAQ
Condizioni del servizio
Manuale on-line
Assistenza
Abbonamento
Registrazione
Listino dei servizi
Area pagamenti
Situazione contabile

Vincenzo La Scola
VINCENZO LA SCOLA
Tenore
www.vincenzolascola.com

Vincenzo La Scola nasce a Palermo. Studia con Arrigo Pola e si perfeziona con Carlo Bergonzi dopo aver vinto il premio "A. Ziliani" al Concorso voci verdiane di Busseto.

Debutta nel 1983 a Parma nel ruolo di Ernesto nel "Don Pasquale" di G. Donizetti.

Nel 1985 inizia la carriera internazionale a Bruxelles nel ruolo di Nemorino ne "L'elisir d'amore" di G. Donizetti sotto la direzione di sir John Pritchard, a cui fanno seguito apparizioni nei più importanti teatri europei, quali Amburgo, Barcellona, Berlino, Bonn, Colonia, Lisbona, Londra, Monaco, Parigi, Venezia, Verona, Vienna, dove si presenta ne "La Traviata", "La fille du régiment", "L'amico Fritz", "Rigoletto", "Luisa Miller".

Nel 1986 incide per la Erato la "Petite Messe solennelle" di G. Rossini. Un anno più tardi partecipa a "Genesi" di Franco Battiato che sarà incisa dalla Fonit Cetra. Sotto la direzione di Alberto Zedda incide "Beatrice di Tenda" di V. Bellini.

Nel 1988 debutta alla Scala di Milano ne "L'Elisir d'amore" sotto la direzione di Giuseppe Patané. Incide per la EMI "Rigoletto" diretto da Riccardo Muti. Del 1988 è anche il debutto al Teatro comunale di Bologna dove interpreta "Le Maschere" di Pietro Mascagni, registrata dal vivo dalla Ricordi sotto la guida di Gianluigi Gelmetti. Inaugura la stagione seguente con "Giovanna D' Arco" di G. Verdi sotto la direzione di Riccardo Chailly e con la regia di Werner Herzog di cui la Teldec ha curato la registrazione video.

Il Teatro di Bologna lo invita a partecipare alle stagioni successive. Interpreta i ruoli di Rodolfo ne "La Bohème", Riccardo ne "Un ballo in maschera", Alfredo ne "La Traviata", il Duca di Mantova nel "Rigoletto", il title role nel "Roberto Devereux" e, nel 1994, Oronte ne "I Lombardi alla prima crociata".

Riccardo Muti lo invita a partecipare alle tournées del Teatro alla Scala in Giappone, Russia e, in occasione dell'EXPO 1992, a Siviglia. Qui interpreta "I Capuleti e i Montecchi" di V. Bellini e la "Messa di Requiem" di G. Verdi.

Nel 1991 viene invitato da Giancarlo Menotti al Festival dei due Mondi di Spoleto dove, diretto da Daniele Gatti, esegue la "Messa di Requiem". Nello stesso anno registra dal vivo per la Nuova Era "Ernani" di G. sotto la direzione di Giuliano Carella. Sempre nel 1991 debutta negli USA a San Francisco ne "I Capuleti e i Montecchi". Seguono "Les Comtes d'Hoffmann" a Houston e la "Messa di Requiem" a Los Angeles diretta da Zubin Mehta.

Nel 1993 debutta al MET di New York nel ruolo di Rodolfo ne "La Bohème".

Nel giugno 1995 interpreta, sempre al MET, "Rigoletto".

Dal 1992 torna alla Scala con "Lucia di Lammermoor", ripresa dalla BMG, e con "Beatrice di Tenda".

Nel 1993 canta la "Messa di Requiem" diretto da Riccardo Chailly con la Royal Concertbouw Orchestra ad Amsterdam, diretto da Giuseppe Sinopoli con la Philarmonia Orchestra al Festival di Taormina, diretto da Zubin Mehta con la Israel Philarmonic Orchestra a Tel Aviv e diretto da George Pretre a Zurigo. Sempre a Zurigo debutta nel "Don Carlo" di G. Verdi. Nello stesso anno partecipa alla tournée del Teatro comunale di Bologna interpretando, diretto da Riccardo Chailly, "Rigoletto" e la rossiniana "Petite Messe solennelle".

Nel 1994 presenta in prima mondiale al Maggio musicale fiorentino il programma "L'ideal canzone" e "La segreta voce": canzoni di F. P. Tosti e G. Puccini trascritte per orchestra d'archi da Filippo Del Corno e Carlo Boccadoro; il concerto viene successivamente ripetuto al Teatro alla Scala di Milano e inciso per la EMI. Sempre nel 1994 debutta in "Norma" di V. Bellini a Ravenna nel ruolo di Pollione, registrata dal vivo dalla EMI, sotto la direzione di Riccardo Muti che lo invita a partecipare alla tournée scaligera a Francoforte con il "Requiem" di G. Verdi.

La stagione 1994-95 lo vede debuttare nei ruoli di Gabriele Adorno nel "Simon Boccanegra" di G. al Comunale di Firenze e di Faust nel "Mefistofele" di A. Boito alla Scala sotto la direzione di Riccardo Muti (registrato dal vivo dalla BMG/RCA). Sempre nel 1995 sarà a Berlino per interpretare il "Requiem" di G. diretto da Claudio Abbado alla guida dei Berliner Philarmoniker. A Zurigo interpreta Nemorino ne "L'elisir d'Amore" di Gaetano Donizetti, ruolo che incide pochi mesi dopo per la Naxos. Ancora nella stagione 1995 partecipa alla tournée scaligera a Tokio con "La Traviata" e il "Requiem" di Giuseppe Verdi.

Nel 1996 è Gabriele Adorno a Zurigo, a Parma e a Roma, Edgardo in "Lucia di Lammermoor" al Maggio musicale sotto la direzione di Zubin Mehta, con il quale partecipa alla tournée fiorentina a Tokio nello stesso ruolo e al Festival di Salisburgo con il "Requiem" di G. Verdi.
Nello stesso anno partecipa al concerto per il cinquantenario della ricostruzione del Teatro alla Scala di Milano sotto la direzione di Riccardo Muti e torna al Covent Garden di Londra nel ruolo di Alfredo ne "La Traviata".

Nella stagione 1996-97 è impegnato a Washinghton e a Chicago ne "La Bohème" e in "Tosca" al Metropolitan di New York e a Tokio. Nello stesso anno debutta nel ruolo di Radames in Aida all'Opernhaus di Zurigo sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt. Sotto la guida di Giuseppe Sinopoli è Rodolfo ne "La Bohème" a Tel Aviv. Partecipa al Festival di Santader accanto a Mirella Freni con "La Bohème". Ritorna a Parigi nell'ottobre dello stesso anno insieme ai Berliner Philarmoniker diretti da Claudio Abbado con la "Messa di Requiem" di G. Verdi. A novembre debutta all'Opera di Chicago con "La Bohème" insieme a Mirella Freni e Bruno Bartoletti sul podio.

Nell'estate del 1998 ritorna all'Arena di Verona interpretando Cavaradossi, ruolo che ricopre anche nella edizione del Teatro olimpico proposta dal Teatro dell'Opera di Roma. In ottobre è alla Scala per festeggiare i dieci anni dal suo debutto nel teatro milanese con "L'Elisir d'amore".

Nel 1999 esegue la "Messa di Requiem" sotto la direzione del maestro Riccardo Muti nella tournée del Festival di Ravenna a Gerusalemme. Interpreta per la prima volta il ruolo di Jacopo ne "I due Foscari" di Giuseppe Verdi accanto a Leo Nucci nell'Opernhaus di Zurigo. Inaugura la stagione 1999-2000 con "Tosca" accanto a Ruggero Raimondi e sotto la bacchetta del maestro Daniele Gatti. Sempre nel 1999 firma un contratto di esclusiva con la EMI/London per la registrazione di "crossover music" e il primo album viene pubblicato in ottobre.

Sempre nella stagione 2000, debutta in "Werther" a Palermo e ritorna a Vienna con "Ernani".
Esegue una tourneé di Recital in Giappone.

Nel 2001 registra AIDA per la Teldec sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt.
Partecipa a varie manifestazioni di commemorazione per l'anniversario della morte di Giuseppe Verdi: REQUIEM a Parma (dir. Valery Gergiev), a Dresda (dir. Giuseppe Sinopoli), al Maggio Musicale Fiorentino (dir. Zubin Metha), Daniele Gatti alla Royal Albert Hall per i tradizionali concerti dei PROMS.
Inoltre esegue al Prinz Regent Theater di München ad una nuova versione in forma di concerto di "Luisa Miller" sotto la direzione di Lorin Maazel, che viene ospitata anche al Teatro alla Scala, nell'ambito delle celebrazioni Verdiane ed al Festival di Valencia

Sempre nel 2001 viene invitato da Claudio Abbado a partecipare alla produzione di Simon Boccanegra per il Ferrara Musica ed il Festival Verdi di Parma.

Risulta inoltre Vincitore del premio "Award Opera 2000" indetto dalla piu' importante rivista classica italiana "L'Opera" quale "Miglior Tenore del 2000".

La Presidenza della Repubblica Italiana lo invita a partecipare quale Ospite d'Onore al tradizionale concerto di fine anno a Piazza del Quirinale alla presenza del Presidente Ciampi.

Inaugura la stagione 2002 del Teatro Massimo di Palermo con "Les contes d'Hoffmann". Esegue sotto la bacchetta di Claudio Abbado "SImon Boccanegra" al Maggio Musicale Fiorentino.

Scrive ed interpreta al Teatro di Villa Castelnuovo di Palermo una originale biografia di Mario Lanza, attraverso la sua vita e le sue arie più famose.

Inaugura la stagione 2002-2003 della Lyric Opera di Chicago con "Cavalleria Rusticana", debuttando nel ruolo di "Turiddu". E' il protagonista della prima opera tratta da un romanzo di Andrea Camilleri, "Il Fantasma della cabina" di Marco Betta e Rocco Mortelliti, che viene eseguita in prima mondiale al teatro Donizetti di Bergamo. Partecipa per il secondo anno consecutivo al tradizionale concerto di fine anno organizzato dalla Presidenza della Repubblica Italiana.

Dopo avere inaugurato la stagione del Teatro Regio di Torino con "Simon Boccanegra", ritorna al MET di New York con "La Boheme". E' invitato dal Maestro Myung Chung a partecipare ai concerti di Natale e New Year a Tokyo per le televisioni giapponesi ASAHI e NHK.

Nel 2004 viene nominato docente principale e direttore artistico dell'Accademia Verdi Toscanini della Fondazione Arturo Toscanini di Parma e nel gennaio 2005 debutta nel ruolo di Manrico de "Il Trovatore" in una edizione che lo vede anche responsabile artistico del progetto registico e scenografico. A seguito di ciò viene invitato dal Teatro Filarmonico per la stagione 2005-2006 ad eseguire una produzione di Simon Boccanegra in qualità di Regista oltre che come interprete.

--------------------------------------

Vincenzo La Scola was born in Palermo and as young singer met Luciano Pavarotti at the Puccini Festival in Torre del Lago in 1979.

He was recommended by the great tenor to study with his singing teacher in Modena, Arrigo Pola.

In 1982 he won the Alessandro Ziliani award at the "Voci verdiane" competition in Busseto, wich gave him the opportunity to make his debut as Oronte in "I Lombardi".
He was coached in this role by Carlo Bergonzi, who became his new teacher. The influence of the two distinguished tenors is clearly evident in his stylish singing and mastery of vocal technique, in wich he was also helped by his studies with the celebrated Rodolfo Celletti.

In 1985 a Scola embarked on his international career singing Nemorino in "L' Elisir d'amore" at the Theâtre Royale de la Monnaie in Brussels conducted by Sir John Pritchard.
His success was such that he was immediately invited to appear in major European opera houses including Barcelona, Berlin, Bilbao, Cologne, Munich and Paris, and in the most important italian opera houses, singing in productions of "L'amico Fritz", "La fille du régiment", "Rigoletto", " Lucia di Lammermoor", "Un ballo in maschera", "Ernani", "La Traviata", "La Bohème", "Roberto Devereux" and "Lucrezia Borgia".
 

In 1988 he made his debut at the Teatro alla Scala, Milan in "L'elisir d'amore", conducted by Giuseppe Patané, whereupon Riccardo Muti immediately invited him on the La Scala tour of Japan and the former Soviet Union, where he appeared as Tebaldo in "I Capuleti e i Montecchi". This led to a La Scala recording of Rigoletto for EMI/Angel, conducted by Maestro Muti. La Scola also appeared at the Teatro comunale, Bologna in Mascagni's "Le maschere", conducted by Gianluigi Gelmetti and recorded by Ricordi. He was reinvited for the next season in "Giovanna D'Arco", directed by Werner Herzog and conducted by Riccardo Chailly, which was filmed for a video release by Teldec and he has been re-invited to appear in that theater every subsequent season.

During those two years, a Scola career continued to develop internationally and he added new repertoire and musical centers to his already impressive schedule. He sang his first Verdi Requiem at the XXXIII "Festival dei due Mondi" in Spoleto, conducted by Daniele Gatti, appeared opposite Edita Gruberova in a concert version of "Roberto Devereux" in Vienna's Konzerthaus and sang "Rigoletto" in Bonn. He appeared in "La Traviata" at the Teatro Regio in Turin and at Vienna's Staatsoper, where he subsequently sang in "L'elisir d'amore". In "La Bohème" he appeared in the open-air arena at the Festival in Macerata, at the Genova Opera House, Covent Garden in London.
 

Appearances in more major italian opera houses followed with "Lucrezia Borgia" at the Teatro San Carlo, Naples; "Rigoletto" at the Teatro dell'Opera, Rome; and the title role of "Ernani" at the Festival of Martina Franca, wich was recorded for the Nuova Era label. He also returned to La Scala and to the Vienna Staatsoper in "La Traviata", appeared in Bilbao in "Un ballo in maschera" and at the Deutsche Oper, Berlin in "L'elisir d'amore". He also made his United States debut at the San Francisco Opera in "I Capuleti e i Montecchi".

In 1992 La Scola returned to the Teatro comunale, Bologna for a production of "Roberto Devereux" conducted by Gianandrea Gavazzeni, made his debut at la Fenice, Venice in "Rigoletto", at the Zurich Opera in Rigoletto, where he also sang in "La Bohème" opposite Mirella Freni and at the Gran Teatro del Liceu, Barcelona in "La Traviata". Zubin Mehta invited him for the Verdi "Requiem" with the Los Angeles Philarmonic and, in his debut at the Houston Grand Opera, he added another role to his repertoire, the title role of "Les contes d'Hoffmann".

Critics and public alike acclaimed La Scola in "Beatrice di Tenda" at La Scala in January, 1993 and in March he made his debut in Amsterdam singing the Verdi Requiem with the Royal Concertgebouw Orchestr conducted by Riccardo Chailly. In April he sang in a new production of "Rigoletto" at the Teatro comunale, Bologna, and he sang in "Rigoletto" and Rossini's"Petite Messe solennelle" during the Comunale's visit to Japan in the summer, again under the baton of Riccardo Chailly.
 

In the summer of 1993 La Scola returned to the Arena di Verona to sing "La Traviata" and he joined Zubin Mehta and the Israel Philarmonic Orchestra for the Verdi Requiem on a tour of Israel. In september he appeared in "L'elisir d'amore" in Bilbao and the following month in Zurich he added yet another important Verdi role to his repertoire, the title role in "Don Carlo". He made his Metropolitan Opera debut as Rodolfo in "La Bohème" in November of 1993, scoring a great success with the company.

Highlights of the 1994-95 season included: his first performances of Pollione in "Norma" in Ravenna (recorded live by EMI and released last fall); "L'amico Fritz", "Un ballo in Maschera" and "L'elisir d'amore" in Zurich; Boito's "Mefistofele" at La Scala conducted by Riccardo Muti (recorded live by BMG/RCA for an August 1996 release); and Verdi's rarely-heard "Jérusalem" in Turin.

He returned to sing the Duke in "Rigoletto" in the MET's New York Parks concerts in June of 1995, including the opening concert in Central Park. He traveled to Japan in september with La Scala for performances of "La Traviata" and the Verdi Requiem led by Riccardo Muti. In the 1995-96 season, a Scola appeared at the Zurich Opera in "Simon Boccanegra", with the Houston Grand Opera in "La Bohème", at La Scala in "Nabucco", and he returned to Covent Garden for Alfredo in "La Traviata" in July 1996. Subsequently, a Scola sang a special evening of psalms with Zubin Mehta and the Israel Philarmonic in Jerusalem in celebration of the city's 3000th anniversary; and he performed the verdi Requiem at the Salzburg Festival and in Copenhagen with the Maggio musicale fiorentino under the direction of Maestro Mehta.

Highlights of La Scola 1996-97 included a return to japan with the Maggio musicale fiorentino for "Lucia di Lammermoor"; then "Tosca" and "Roberto Devereux, as well as debut performances as Radames in "Aida" with Nikolaus Hamoncourt, in Zurich; Rossini's "Petite Messe solennelle" to open the Orchestra of Santa Cecilia's season in Rome; "La Bohème" at the Washington Opera; "Tosca" and "La Traviata" at the Metropolitan Opera; and the Verdi Requiem with the San Francisco Symphony and in Verona with Zubin Mehta and the Israel Philarmonic. In Zurich, he performed in an impressive total of six productions at the Opemhaus.

The season 1997-98 includes such highlights as performances of the Verdi Requiem at the Salle Pleyel in Paris with the Berlin Philarmonic and Claudio Abbado in October; l'"L'elisir d'amore" in Florence; "La Traviata", "La Bohème", "Roberto Devereux" and "Elisir" in Zurich; "La Bohème" in Chicago opposite the Mimi of Mirella Freni; "Simon Boccanegra" and "Don Carlo" in Bologna as well as "Tosca" at the Arena di Verona in the summer of 1998. In october he his at La Scala di Milano to sing "L'Elisir d'amore", after ten years of his debut with the same title.In addition to this operatic activity, La Scola will also appear at the Vatican in a Christmas concert in the presence of Pope John Paul II.

In addition to the recordings already mentioned, a Scola has recorded a disc of Puccini and Tosti songs entitled "Avanti Urania!" for EMI;"L'elisir d'amore" for Naxos; "Beatrice di Tenda" for Rizzoli records; the "Petite Messe solennelle" for Erato; "Genesi" by Franco Battiato for Fonit Cetra; a concert entitled "La grande notte di Verona" togrther José Carreras and other famous singers, for a video issued on the Polifon label; and "a Scola in concerto al Teatro comunale di Bologna" on the Bongiovanni label.

The season 1999 includes performance of "Verdi's Requiem" in Jerusalem with Riccardo Muti, "Tosca" for the opening night of the season 1999-2000 in Bologna, and "I due Foscari" at the Opernhaus of Zurich. La Scola has signed a exclusive contract with EMI/London for crossover music and his first album isreleased on october.
In the same year sings "Werther" for the first time and comes back to Wien for "Ernani".
La Scola sings also in a recital's tourneé in Japan.

The 2001 is the year of the celebrations for the Anniversary of the death of Giuseppe Verdi, and La Scola is invited to sing Verdi's Requiem in Parma's Dom on the night of the anniversry (January 27th) under the direction of Maestro Gergiev. And also in Dresden (dir. Giuseppe Sinopoli), Maggio Musicale Fiorentino (Zubin Metha)., Daniele Gatti at the Royal Albert Hall for the PROMS.
La Scola sings at the Prinz Regent Theater in München "Luisa Miller" under the direction of Maestro Lorin Maazel.

In the same year sings with M.o Claudio Abbado the new production of Simon Boccanegra for Ferrara Musica and Verdi's Festival of Parma. Is the winner of the Award as "Best Tenor 2000" by the italian classic magazine "L'Opera".

The president of the Italian Republic invited him to partecipate as Special Guest at the traditional New Year Concert in Rome.

Open the 2002 season of the Teatro Massimo di Palermo with "Les contes d'Hoffmann".Under the baton of Maestro Claudio Abbado sings on "SImon Boccanegra" at the Maggio Musicale Fiorentino.

He writes and interprets a new show called "Dedicated to Mario Lanza" in which says the life of the Great Tenor and sing the most famous Arias.
In november 2003 release his special Tribute to Mario Lanza by Edel Records and RAITRADE, after is return to the MET, with “ La Boheme”, and the opening season in Torino as Gabriele Adorno in Simon Boccanegra.
On the Christmas eve 2003, is invited by Maestro Myung Chung and the Tokyo Philarmonic for a specia event called “Christmas in Tokyo” and "New Year in Tokyo, televised live by Asahi Television and NHK Television.
Repertorio

Bohème, La (Giacomo Puccini) : Rodolfo
7/11/2001 - 25/12/2001  L'Opéra National de Paris
27/5/2000 - 10/6/2000  Palermo, Teatro Massimo

Cavalleria rusticana (Pietro Mascagni) : Turiddu
21/9/2002 - 23/10/2002  Lyric Opera of Chicago
21/9/2002 - 23/10/2002  Lyric Opera of Chicago

Due Foscari, I (Giuseppe Verdi) : Francesco Foscari
26/12/2000 - 26/12/2000  Zurich, Opernhaus Zürich

Due Foscari, I (Giuseppe Verdi) : Jacopo Foscari
25/9/1999 - 17/10/1999  Zurich, Opernhaus Zürich

Elisir d’amore, L’ (Gaetano Donizetti) : Nemorino
14/1/2000 - 17/3/2000  Lyric Opera of Chicago
14/1/2000 - 17/3/2000  Lyric Opera of Chicago

Ernani (Giuseppe Verdi) :
19/9/2000 - 14/1/2001  Wiener Staatsoper

Messa di Requiem (Giuseppe Verdi) :
17/3/2001 - 31/10/2000  Köln, Oper der Stadt Köln

Simon Boccanegra (Giuseppe Verdi) : Gabriele Adorno
12/11/2002 - 0/0/0  L'Opéra National de Paris
16/6/2002 - 28/6/2002  Firenze, Maggio Musicale Fiorentino
25/5/2001 - 0/0/0  Ferrara, Teatro Comunale
13/12/2000 - 17/5/2001  Zurich, Opernhaus Zürich
22/4/2000 - 16/7/2000  München, Bayerische Staatsoper

Tosca (Giacomo Puccini) :
4/1/2002 - 8/5/2002  New York, The Metropolitan Opera

Tosca (Giacomo Puccini) : Mario Cavaradossi
13/1/2001 - 15/3/2001  Lyric Opera of Chicago
13/1/2001 - 15/3/2001  Lyric Opera of Chicago
16/1/2000 - 9/7/2000  Zurich, Opernhaus Zürich
2/12/1999 - 0/0/0  Bologna, Teatro Comunale

Traviata, La (Giuseppe Verdi) : Alfredo Germont
19/6/2001 - 19/6/2001  Zurich, Opernhaus Zürich

Werther (Jules Massenet) :
26/4/2000 - 5/5/2000  Palermo, Teatro Massimo


Credits - Condizioni del servizio - Press Room - Pubblicità