Home Page
Consultazione
Ricerca per categorie
Ricerca opere
Ricerca produzioni
Ricerca allestimenti
Compagnia virtuale
Servizio
Informazioni e FAQ
Condizioni del servizio
Manuale on-line
Assistenza
Abbonamento
Registrazione
Listino dei servizi
Area pagamenti
Situazione contabile

Marcello Nardis

 MARCELLO NARDIS

Tenore

e.mail: marcello.nardis@operamanager.com

Contemporaneamente agli studi classici – si è laureato con lode in Lettere antiche all’Univ. “La Sapienza” di Roma – ha studiato flauto traverso, pianoforte con R. Caporali, composizione con T. Procaccini al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma e, successivamente, canto con Carlo Bergonzi.
Alla fine del 2001, appena diplomato, a conclusione del Centenario verdiano, debutta al Teatro dell’ Opera di Ha-noi, con Rigoletto e La traviata.
Nel 2002 ha cantato per il Santo Padre, Giovanni Paolo II, in diretta da Toronto per la XVII giornata mondiale della Gioventù, nello stesso anno debutta a Milano “L’ Italiana in Algeri” cui fanno seguito Cenerentola, Petite Messe Solennelle e Stabat Mater. Da questo momento, accanto alla esecuzione di titoli della tradizione operistica italiana e straniera (Acis and Galatea, Lo frate 'nnamorato (Ascanio), Il matrimonio segreto, Don Giovanni, L’ elisir d’ amore, Gianni Schicchi, Der Rosenkavalier ), e del repertorio sacro (Bach Passione secondo San Matteo e Magnificat; Haendel Messiah ; Mozart Requiem) ha affiancato quella di opere meno frequentate come Re David di Honegger, (Palma de Mallorca) il Requiem di Donizetti (Dusseldorf), Lo matremmonio annascuso di Leo (prima esecuz. moderna giugno 2003, Palazzo Ducale di Sassuolo - Fondazione “Arturo Toscanini” di Parma-), Eurilla e Alcindo di Vivaldi, Ifigenia in Aulide di Cherubini (prima esecuzione moderna luglio 2005 per la Fondaz. "A. Toscanini" di Parma). E’ seguito nello studio del repertorio dalla Signora Enza Ferrari e dal tenore Dano Raffanti.
Intensa l’ attività concertistica con numerosi programmi liederistici: Teatro de Opera “A. Raimondi” (Lima-Perù); Teatro Coliseum (Buenos Aires – Argentina); Auditorium del Cons.Nazionale “Maria Callas” di Atene; Auditorium “P. Urìbe” (Asunciòn – Paraguay); Gran Teatro del Liceu (Barcellona); Su invito di Giancarlo Menotti, ha chiuso la 45esima edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto con un recital interamente dedicato a Rossini. Ha inciso L' Uccellatrice di Jommelli e La Prosuntuosa delusa di Sigismondo –first recording- (Cofanetto Pirelli 2004 ed. Arcophon). Ha debuttato nell’ ott. 2005, al National Opera Theatre di Tokyo con Oberto, conte di San Bonifacio di Verdi. Nel gen. 2006 debutta con la Walpurgisnacht di Mendelshonn diretto da P. Steimberg all’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia dove è scritturato anche per The Rake’s progress di Strawinsky.
Ha recentemente ricoperto il ruolo di Eraclide ne “I Giuochi di Agrigento” di Paisiello in prima esecuzione moderna, opera che ha inaugurato il 32mo Festival della Valle d’Itria di Martina Franca ed è stato protagonista, nell’ambito dei festeggiamenti per il trecentenario dalla nascita di Baldassare Galuppi, dell’opera “L’uomo femmina” al Festival Internazionale Barocco di Viterbo 2006.
Nel novembre 2006 ha interpretato la Zaira di Bellini a Catania, opera, questa, riproposta dopo venticinque anni di assenza dal Teatro Massimo Bellini.
In dicembre ha ricevuto il premio internazionale della critica “Foyer des Artistes”.
Tra i prossimi impegni: Procedura penale e L’aumento di L.Chailly, Il re pastore (Alessandro) e Il ratto dal serraglio di Mozart ed il ritorno a Tokyo con Werther.


Credits - Condizioni del servizio - Press Room - Pubblicità