Home Page
Consultazione
Ricerca per categorie
Ricerca opere
Ricerca produzioni
Ricerca allestimenti
Compagnia virtuale
Servizio
Informazioni e FAQ
Condizioni del servizio
Manuale on-line
Assistenza
Abbonamento
Registrazione
Listino dei servizi
Area pagamenti
Situazione contabile


Visualizzazione opere

Barrabas
Opera in un atto proprio, da Georg Trakl
Musica di Camillo Togni 1922-1993
Prima rappresentazione: Venezia, Palafenice, 29 settembre 1996

Personaggi
Vocalità
Barrabas
Mimo
il giovane
Tenore
Note
Barrabascostituisce la seconda tappa, dopoBlaubart, di una progettata trilogia di opere (la terza avrebbe dovuto essereMaria Magdalena) tratte dalla produzione del poeta e drammaturgo austriaco Georg Trakl, che la scomparsa di Camillo Togni ha lasciato incompiuta. L’impianto drammaturgico e musicale dell’opera è molto simile a quello diBlaubart, a eccezione del fatto che il libretto è ‘ricavato’ dall’omonima ‘fantasia’ di Trakl e non riportato alla lettera come era nel caso di quell’opera: scelta peraltro necessaria data la natura prosastica e non poetica della fonte. Essa focalizza un dettaglio dell’episodio biblico, quello che vede come protagonista un giovane ricco che, al passaggio trionfale di Barabba tra la folla esultante per la sua liberazione, invita il malfattore, simbolo vivente del vizio e del lusso, a riposare presso il suo palazzo, a brindare col vino più buono e a giacere con le ancelle più belle. Mentre una gran folla brinda con Barabba, «il sole s’oscura, la terra rabbrividisce e un incommensurabile orrore attraversa il mondo»: si compie l’opera della redenzione. Dalla scarna narrazione trakliana, Togni ha tratto un libretto costituito da cinque scene a forma speculare, di cui la terza, in funzione assiale, corrisponde alla composita ‘aria’ del giovane ricco. Singolare il fatto che la parte del protagonista Barabba, vero e proprio ‘motore immobile’ della vicenda, sia muta. Il musicista, che compose l’opera nel quadriennio 1981-85, ebbe a dichiarare che la forma musicale diBarrabasè quella della fantasia, ispiratagli dalla struttura della narrazione trakliana; ma è nondimeno necessario sottolineare che la materia musicale è trattata con una coerenza seriale assoluta, che investe tutti i parametri compositivi (altezze, ritmi, dinamiche, colori strumentali). Amplissimo l’organico orchestrale, che richiede la presenza di un centinaio di esecutori.
Fonte: Dizionario dell'Opera Baldini&Castoldi

Credits - Condizioni del servizio - Press Room - Pubblicità